LA FONDAZIONE
LA FONDAZIONE
LA FONDAZIONE

La Fondazione VAF, registrata presso la Vigilanza delle Fondazioni a Francoforte sul Meno con il nome di VAF Stiftung, è un progetto culturale unico nell’ambito delle arti figurative contemporanee, il cui obiettivo è promuovere, valorizzare e rendere note e accessibili le creazioni e le attività dell’arte italiana in tutti i campi della modernità, fino ai più recenti contributi creativi

La Fondazione VAF, registrata presso la Vigilanza delle Fondazioni a Francoforte sul Meno con il nome di VAF Stiftung, è un progetto culturale unico nell’ambito delle arti figurative contemporanee, il cui obiettivo è promuovere, valorizzare e rendere note e accessibili le creazioni e le attività dell’arte italiana in tutti i campi della modernità, fino ai più recenti contributi creativi

La Fondazione VAF, registrata presso la Vigilanza delle Fondazioni a Francoforte sul Meno con il nome di VAF Stiftung, è un progetto culturale unico nell’ambito delle arti figurative contemporanee, il cui obiettivo è promuovere, valorizzare e rendere note e accessibili le creazioni e le attività dell’arte italiana in tutti i campi della modernità, fino ai più recenti contributi creativi

Scopri di più
LA COLLEZIONE
LA COLLEZIONE
LA COLLEZIONE

La collezione d’arte della Fondazione VAF si compone, come da statuti, di opere di artisti italiani moderni e contemporanei, distinguendosi sia per il suo eccellente livello qualitativo sia per la sua dimensione quantitativa, derivante da un ricco spettro di tendenze stilistiche e da una notevole pluralità nel patrimonio. Oltre ad esempi di arte moderna “classica”, vi sono rappresentate anche le più recenti invenzioni programmatiche di idee e strategie dei media. Alla base di questa iniziativa appassionata e impegnata vi è una vasta collezione

di pregevolissime opere d’arte italiana, che coprono il periodo storico-artistico dall’inizio della modernità fino alle tendenze contemporanee, con capolavori che spaziano dal Futurismo alla Pittura Metafisica, passando per l’arte del Novecento e l’Arte astratta arrivando ad altre correnti apparse dopo il 1945.
Tra le oltre 2000 opere inventariate, vi sono anche pregevolissimi e cospicui esempi del Modernismo italiano, che coprono un arco temporale dai primi anni del 1900 fino agli anni ’40.

NEWS ED EVENTI
NEWS ED EVENTI
NEWS ED EVENTI

La Fondazione VAF è lieta di invitarvi Venerdì 10 febbraio 2023 ore 11.00 presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano (Aula 49) alla presentazione del terzo volume della Collana giovani artisti alla soglia del nuovo millennio Luca Coser STORIA D’AMORE SENZA TITOLO a cura di Daniela Ferrari.


Scopri di più
Olivieri, Claudio , radicale blu, 1976, Öl auf Leinwand, VAF 841, Roverto, Mart

Olivieri, Claudio

radicale blu

Sassolino, Arcangelo , Cemento, 2003, bearbeiteter Zement, VAF 979, Roverto, Mart

Sassolino, Arcangelo

Cemento

Zen, Giancarlo , def/leg/n 11, 1972, tekla bianca, neon rosso , VAF 2078, Roverto, Mart

Zen, Giancarlo

def/leg/n 11

Griffa, Giorgio, Dioniso, 1980, Acrilico su Gaze - 21 Teile, VAF 1017, Roverto, Mart

Griffa, Giorgio

Dioniso

IL PREMIO
IL PREMIO
IL PREMIO
IX PREMIO FONDAZIONE VAF
POSIZIONE ATTUALE DELL’ARTE ITALIANA

STADTGALERIE KIEL
12.3.– 22.5.2022

La Fondazione VAF è molto lieta di annunciare che la IX edizione del “Premio Artistico Fondazione VAF” si terrà presso la Stadtgalerie di Kiel dall’11 marzo al 22 maggio 2022. In mostra verranno presentati i lavori dei nove finalisti selezionati dalla Giuria della Fondazione: Luca Azzurro, Renata e Cristina Cosi, Silvia Inselvini, collettivo KEM, L’orMa, Enrico Minguzzi, Sebastiano Raimondo, Dario Tironi, Valeria Vaccaro.

L’orMa
The Garden of Earthly Delights, 2017

Scopri di più
X PREMIO VAF-STIFTUNG 2024
X PREMIO VAF-STIFTUNG 2024
X PREMIO VAF-STIFTUNG 2024

Sono aperte le candidature al X Premio

LEGGI IL REGOLAMENTO DEL PREMIO INVIA LA TUA CANDIDATURA ONLINE

Alla base ideale e concreta della Fondazione, vi è una ricca e pregevolissima collezione composta da opere di alto profilo, raccolte dal fondatore Volker W. Feierabend durante anni di intensa attività di collezionismo.